Eventi in Puglia
Cantine San Marzano

Premio leggere lib(e)ri

50 anni delle Cantine San Marzano

Vota questo articolo
(1 Vota)

Oltre 6mila presenze in cantina hanno contribuito a rendere decisamente positivo il bilancio di Mimesi, l’evento eno-artistico promosso da “Cantine San Marzano” durante lo scorso weekend per festeggiare le 50 vendemmie.

Siamo davvero soddisfatti – ha detto il presidente di Cantine San Marzano, Francesco Cavallo – per il grande successo ottenuto da Mimesi 2012. Trasformare, in occasione di questo storico traguardo, la nostra cantina in un contenitore culturale aperto agli appassionati ci ha divertiti e al tempo stesso gratificati. Noi siamo convinti che il vino - quello buono, naturalmente - può creare con l’arte, la musica, la recitazione connubi vincenti in grado di garantire benefici non solo al suo sistema produttivo.  Dietro ogni nostra etichetta – ha concluso il presidente -  c’è un progetto che si basa su un principio inequivocabile: il nostro vino deve essere autentico, cioè essere fedele testimone dei luoghi dove viene prodotto e, allo stesso tempo, deve essere attento a interpretare le nuove esigenze sensoriali espresse lungo la strada della piacevolezza dai clienti, sempre più numerosi e qualificati,  sparsi ormai  in tutto il mondo. La struttura portante di Mimesi è stata costituita dalle degustazioni dei vini bianchi, rosati e rossi etichettati dalla grande cooperativa sammarzanese (oltre 1.200 i soci conferitori) abbinata a prelibatezze gastronomiche tipiche della cucina tradizionale pugliese e dal percorso espositivo – contraddistinto dal filo (rosso) di Arianna – creato, con il prezioso contributo di alcuni artisti italiani e internazionali, da MAT|Architecture, gruppo creativo composto da alcuni studenti della facoltà di Architettura dell’Università della Basilicata, sotto la direzione artistica di Maurizio Natale, la progettazione, gli allestimenti e il coordinamento dell’architetto Ina Macaione con Egidio Ferrara e Domenico Garripoli.  Il programma di Mimesi è stato arricchito, sabato, dall’esibizione dell’orchestra GirodiBanda diretta da Cesare Dell’Anna e dalla presentazione  di Alberto Dati del suo ultimo lavoro discografico “Be strong” (Minus Habens/EMI Publishing Italia) e, domenica, dalla finale degli europei di calcio trasmessa su maxischermo, dal concerto dei Montefiori Cocktail e dai  simposi intitolati “Viaggio culinario in un cinquantennio”. Attraverso l’abbinamento di cinque etichette di Cantine San Marzano, presentate da Enzo Scivetti - commissario ONAV (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vino) per la Puglia, con altrettanti piatti proposti da Agostino Bartoli, chef  del ristorante tarantino “Al Gatto Rosso”, ognuno rappresentativo di un decennio, dagli anni sessanta ai giorni nostri, i simposi hanno offerto agli appassionati l’occasione di affinare le  conoscenze sul mondo del vino, facendo registrare il tutto esaurito con 250 partecipanti.  Due delle più emozionanti pagine scritte durante Mimesi 2012 sono state quelle riguardanti la consegna della targa celebrativa da parte del presidente di Cantine San Marzano, Francesco Cavallo, ai 3 vignaioli – Michele Macripò, Pietro Fischetti e Francesco Cotugno - che, cinquant’anni fa, nel lontano 1962, assieme a 16 loro colleghi fondarono l’attuale cooperativa  e l’abbraccio tra lo stesso presidente e il suo caro amico,  storico collaboratore della realtà vitivinicola cooperativa sammarzanese, Cosimo Prudenzano. Entrambe hanno preso forma durante l’incontro inaugurale dei festeggiamenti svoltosi venerdì 29 giugno alla presenza di numerose autorità civili, militari e religiose. Moderato da   Michele Peragine, giornalista RAI, e da Valentina Antonini, responsabile della comunicazione di Cantine San Marzano, l’incontro è stato aperto dai saluti del sindaco di San Marzano, Giuseppe Borsci. E’ proseguito con gli interventi del direttore generale di Cantine San Marzano, Mauro Di Maggio; del presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento Europeo, on. Paolo De Castro; dell’assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Dario Stefàno; dell’esperto di comunicazione enologica, autore dell’autorevole “Annuario dei Migliori Vini Italiani”, Luca Maroni e con le conclusioni del presidente di Cantine San Marzano, Francesco Cavallo che, giunto al suo trentesimo anno di presidenza, è stato insignito da Lucio Fanizza, presidente del Rotary club Manduria con la “Paul Harris Fellow”, la massima onorificenza rotariana. La benedizione impartita da mons. Benigno Luigi Papa -  Arcivescovo Emerito di Taranto, ha sancito la fine dell’incontro. I riflettori su Mimesi 2012 resteranno accesi sino al 30 luglio, ovvero sino a quando non verranno ufficializzati i nomi dei vincitori dell’iniziativa “FOTOMIMESI”, riservata a tutti coloro che hanno scattato fotografie durante l’evento e hanno deciso di postare la più bella sulla pagina facebook di Feudi di San Marzano con l’obiettivo di fare il pieno di “mi piace”.

Con questa iniziativa, gli appassionati fotografi che avranno ottenuto il maggior numero di “mi piace” e il maggior consenso da parte di una commissione mista costituita da esperti di fotografia e rappresentanti dell’azienda, riceveranno in dono una fornitura dei vini della gamma top di Cantine San Marzano, comprendente i pluripremiati “Sessanatanni” e “F” e lo straordinario cuvée “Anniversario”, ottenuto da una selezione di primitivo e negroamaro etichettato proprio in occasione del Cinquantenario.

Letto 2864 volte