Narrativa ragazzi

  • Divergent
    Divergent Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l'amicizia per i…
  • Mille splendidi soli
    Mille splendidi soli A quindici anni, Mariam non è mai stata a Herat. Dalla sua kolba di legno in cima alla collina, osserva i minareti in lontananza e attende con ansia l’arrivo del…
  • Harry Potter e i doni della morte
    Harry Potter e i doni della morte "Mi apro alla chiusura": è uno dei tanti enigmi lasciati da Silente con cui Harry Potter deve confrontarsi in questo ultimo, settimo libro. E la saga stessa, giunta alla sua…
  • La porta della libertà
    La porta della libertà Può una rete dividere il mondo in due? Da un lato la guerra, dall'altro la pace. Di qua miseria, dolore e paura, di là un sogno e la libertà. In…

Ultimi arrivi

  • Il giardino dell' anima
    Il giardino dell' anima Domenica 15 Gennaio la Pro Loco Marciana, nell' ambito delle attività di promozione culturale della Biblioteca Comunale gestita dai soci volontari della stessa, presenterà il libro " Il giardino dell'…
  • Football Club Ilva
    Football Club Ilva La Pro Loco Marciana presenta giovedi 10 novembre alle ore 19.30, presso la Biblioteca comunale di San Marzano di San Giuseppe (TA), il nuovo romanzo di Fulvio Colucci “Ilva Footbal…
  • L'ultima estate dell'Europa
    L'ultima estate dell'Europa Per la maggior parte degli europei, la primavera del 1914 - al culmine della Belle Epoque - fu una stagione meravigliosa, spensierata e piena di speranze. Dietro le quinte, tuttavia,…
  • Il caso degli Italo-albanesi del Madison-Wisconsin 1892-1943
    Il caso degli Italo-albanesi del Madison-Wisconsin 1892-1943 Dall'arrivo degli esuli albanesi a Solunto, a fine Quattrocento, alla partenza degli emigranti per gli Stati Uniti, a inizi Novecento; dai Fasci siciliani all'Italian Workmen's Club; dal dottor Nicolò Barbato…
  • Il gioco di Ripper
    Il gioco di Ripper Per Amanda e i suoi amici Ripper era solo un gioco. Ma quando San Francisco è scossa da una serie di misteriosi omicidi, Amanda sembra l’unica in grado di risolvere…
  • Il nostro Sic
    Il nostro Sic C’era una volta, tra la spiaggia con gli ombrelloni e la campagna dove si può imparare a guidare il trattore, un’officina piena di attrezzi e un pugno di bambini a…

Zero zero zero

Vota questo articolo
(0 Voti)

Storie che coinvolgono oscuri pueblos messicani ma allo stesso tempo le metropoli mondiali, pesci piccoli, boss criminali e banche che riciclano il denaro patinato di polvere bianca. E la gente comune, quella che non ti aspetti. Medici, poliziotti, autisti. Gente vicina. A volte i tuoi stessi familiari. La cocaina viaggia come un fiume inarrestabile che nasce in Sudamerica, corre in Africa e arriva ovunque, con rigagnoli che attraversano il mondo intero, fino all’angolo di casa tua, senza che tu lo sappia. Ed è così che alle ricostruzioni di vicende estreme, incredibili, intessute di fame di soldi e potere, di violenza inusitata, assenza di scrupoli, menzogne e facciate pulite, si intervallano capitoletti che ti riportano a contatto con la realtà di tutti i giorni, quella che ti è familiare e che è granello di questo mare di coca anch’essa, perché mentre da qualche parte leve impensabili manovrano miliardi e vite, accanto a te c’è un piccolo sostegno di questo impero che si regge su striscette impalpabili e allo stesso tempo potenti. Un impero che moltiplica per centottantasei volte l’investimento, che produce settantamila morti l’anno in Messico, che richiede eliminazione immediata e feroce del concorrente per non perdere il mercato in pochi mesi. Un impero che ha immesso liquidità nell’economia mondiale in difficoltà, e ne ha preso il controllo, infettando oggi intere nazioni e per i prossimi decenni. Grecia, Spagna, Portogallo: terreni fertili per appropriarsi di quanto le istituzioni demoliscono o perdono ogni giorno. Zero zero zero è un libro che è una costante esplorazione del potere, permeato da un contrasto stridente tra i piani alti della finanza e le terre selvagge dove tutto si origina. Un’opera vera, viva e dolorosamente denunciante un sistema mastodontico e un’accettazione inaccettabile. Da aprile è già presente in Biblio Rete. Corri a prenotarlo o chiama il 3291156778 o iscriviti inviando la prenotazione all' indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 5662 volte