Sagre ed eventi
Eventi in Puglia
Puglia Events

Carnevale

Vota questo articolo
(1 Vota)

Il ritorno della Grande Neviera

Il rione Neviera trionfa al  Carnevale Sammarzanese, bissando il successo della prima edizione. Sognavano tutti questo grandioso risultato nel Rione Neviera, visto soprattutto l’immenso lavoro apportato dal gruppo che aveva contribuito alla realizzazione del carro vincitore “I Puffi e la natura”.

Un successo che bissa il grande risultato della prima edizione. E pensare che l’opera realizzata dai maestri Quaranta e co. era partita in sordina rispetto alla concorrenza. Alla fine “Birba e Gargamella” sono riusciti a spuntarla sui più gettonati carri allegorici del Principe (i pagliacci) e il carro del Sierro (i supereroi). La speranza è che il divertimento e il grande affetto mostrato dal pubblico sia di buon auspicio al proseguimento della stagione per il rione Neviera. Attualmente il rione Neviera è senza un presidente in carica e sarebbe veramente un peccato non sfruttare l’efficiente e numeroso gruppo di persone che hanno collaborato per la realizzazione del carnevale (il rione Neviera è stato il gruppo mascherato più numeroso). La speranza è quella di vedere trionfare finalmente il rione gialloavorio anche nel prossimo Torneo dei Rioni, una vittoria mai ottenuta finora, e che farebbe del Rione Neviera il primo e unico rione capace di inanellare il “grande slam” ovvero Festa del Mosto, Torneo dei Rioni e Carnevale Sammarzanese.  
Tornando alla manifestazione, grande seguito di pubblico e grandi riconoscimenti sono stati riconosciuti ai promotori e  organizzatori dell’evento – Avis San Marzano in collaborazione con l’Amm.ne comunale, l’ Ass. Centro Storico,  l’Ass. Volare  e soprattutto l’ Associazione Voce dei Rioni di San Marzano -  la quale hanno partecipato e contributo ad animare e colorare le vie del paese. A far la passerella tra le vie di San Marzano di San Giuseppe si sono susseguiti:  il rione Chiese Vecchie (carro intitolato “Gioco d’azzardo”), il rione Riviezzi (carro intitolato “Shrek”), il rione Neviera (“I Puffi e la natura”), il rione Principe (“I pagliacci”) e il rione Sierro (“I supereroi”), l’ Associazione Volare (“la cantina del parlamento italiano”), e infine i fuori concorso “Galeone dei pirati di Giulio D’Aversa” e il carro “Colorado Cafè”. Protagonisti d’eccezione sono stati i gruppi in maschera che hanno completato il corteo carnevalesco, in un turbinio di colori, musiche e coreografie.
Il premio principale, ovvero il titolo di vincitore della categoria carri è andato al Rione Neviera con la loro opera  intitolata “I puffi e la natura” splendida rappresentazione di Gargamella e il gatto Birba, con gli immancabili Puffi rinchiusi in gabbia o ad animare le vie del paese. Il secondo posto è andato al rione Principe con il carro “I pagliacci” a cui è stato assegnato il premio Carnevale Sammarzanese. Al terzo posto il Rione Sierro con “i supereroi” che ha avuto il riconoscimento del premio originalità. Oltre ai carri, sono stati premiati la maschera più bella (Paola Reo del carro Ass. Volare) e la maschera più simpatica (Ciro Bizzarra presidente del Rione Sierro e il suo costume “ScoppioMan”). Sono stati infine consegnati premi di partecipazione a tutti i vari carri e in ultimo è stato assegnato il premio di Miss Carnevale alla sig.ra Rossella Montanaro del Rione Principe.
In chiusura della manifestazione, grande emozione ed entusiasmo hanno riempito il palco della premiazione: non sono mancati i gratificanti commenti dei protagonisti cosi come dell’organizzatore della kermesse – Gregorio Talò Presidente dell’Avis San Marzano– il quale ha voluto ringraziare tutti i presenti, i collaboratori, l’amministrazione comunale e i vari presidenti dei rioni e mandando un messaggio importante di stima e ringraziamento a Pietro Bungaro, con il quale ebbe modo di far partire tre anni fa questa magnifica esperienza a San Marzano.

Kosimo Talò

Letto 22450 volte
Altro in questa categoria: Mercatini natalizi 2016 »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.