Gal Terre del Primitivo
Eventi in Puglia
Cantine San Marzano

Info territorio

  • Festa di San Giuseppe
    A San Marzano di S. G. la festa patronale è vissuta ancora oggi come un appuntamento corale importantissimo che si…
  • Itinerario Principe
    LA CONTRADA PRINCIPE Una delle contrade più antiche e abitate, sicuramente la preferita per il passare la propria estate in…
  • Feudi San Marzano
    La “Feudi di San Marzano” è solo l'ultima tappa di un cammino che parte da lontano. Nelle terre del primitivo,…
  • Brigantaggio e Revisionismo
    Il brigantaggio, fenomeno storico che ha avuto origine e sviluppo nel neonato “meridione italiano” già Regno delle due Sicilie, è…

Premio leggere lib(e)ri

Polpette "rosse"

Vota questo articolo
(2 Voti)

Si narra che un tempo, in un luogo non meglio precisato, il leader politico dell’ opposizione di un paese alla deriva, avesse ormai perso la pazienza, e deciso a rimboccarsi le maniche per rimettere in moto il suo paese,  abbia organizzato una festa politica con i suoi galoppini e alleati politici, 

e la stessa prevedeva una degustazione di speciali polpette, talmente gustose che fu la prima volta nella storia di quel paese, in cui fu possibile veder andare d’accordo i vari personaggi politici dell’opposizione. La ricetta prevedeva i seguenti ingredienti:

•    2 grosse melanzane,
•    bietola selvatica,
•    400 g. di macinato di vitello,
•    100 g. di prosciutto cotto,
•    2 uova intere,
•    ½ kg. di mozzarelle fior di latte,
•    150 g. di panegrattato,
•    100 g. di formaggio pecorino grattugiato,
•    1 fuscello di ricotta pecorina,
•    Olio, Sale e prezzemolo;

Procedimento:
Pelare le melanzane e tagliarle a cubetti. Una volta tagliuzzate, le stesse devono essere saltate e soffritte su olio, con sale e prezzemolo. Da tale fase le melanzane a cubetti, dovranno uscire “ammaccate”. Una volta terminata l’ammaccatura, le melanzane vanno recuperate e  messe in una bolla a cui va aggiunto – senza l' olio – la carne macinata.
Oltre all’ ammaccatura, precedentemente bisognerà aver lessato la bietolina, che dovrà poi essere tritata una volta completata la cottura, e successivamente aggiunta alla bolla con la carne tritata, insieme al prosciutto tritato, al pan grattato, alla ricotta, al formaggio pecorino macinato, alle mozzarelle tritate e  alle uova intere (senza guscio).
Bisogna quindi impastare il tutto e formare una pasta omogenea. Una volta fatto ciò, sarà ora necessario formare le polpette procedendo con un cucchiaio se necessario. La forma da dare alle polpette è quella allungata, tipo crocchette.
Una volta formate le polpette con l’impasto, dovranno poi essere fritte in abbondante olio di oliva, cha abbia raggiunto la giusta temperatura di frittura.
Una volta completate servitele calde durante una tribuna elettorale: il risultato vi stupirà.

Letto 178230 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.