Gal Terre del Primitivo
Eventi in Puglia
Cantine San Marzano

Info territorio

Premio leggere lib(e)ri

Il Babà Cavani

Vota questo articolo
(1 Vota)

Il Napoli di Mazzarri e De Laurentis, nella stagione 2012/2013 di Serie A, era la vera antagonista ufficiale della Juventus, dopo la tremenda sconfitta della Lazio al San Paolo, e la contemporanea parità tra i viola e i bianconeri allo Stadio Franchi di Firenze il giorno prima. Mentre Cavani segnava la sua onesta e meritata tripletta al povero Marchetti, sventurato portiere biancoceleste,  qualcuno in salotto si gustava dei bei Babà al rum tipici napoletani, che potete trovare soltanto alla Galleria Umberto nella città partenopea.

Ingredienti per l’impasto: 220 g di farina 00, 3 uova, 30 g di zucchero, 70 g di burro, 12 g di lievito di birra, un pizzico di sale.

Ingredienti per lo sciroppo: 200 g di zucchero, 1 limone non trattato, 1 tazzina di Rum.

Per completare: 2 tazzine di rum.

Per la teglia: burro.

Per la partita. Se non potete usufruire di una diretta streaming, non vi resta che l’abbonamento a Sky o a Mediaset premium, farcite la serata con amici o conoscenti, tifosi fanatici delle due squadre, meglio se prelevati dalla fermata autobus per lo stadio.

Procedimento:

Sciogliete il lievito in un cucchiaio di acqua tiepida, unite 25 grammi di farina, un cucchiaio di zucchero e lasciate lievitare finché il composto non sarà raddoppiato di volume.

Nel frattempo preparate lo sciroppo bollendo 4,5 decilitri di acqua con dello zucchero. Profumate con la scorza  grattugiata di limone, lasciate intiepidire e spruzzate con un po’ di rum. Versate la pastella lievitata in una capace terrina, aggiungete la farina e lo zucchero rimasti, le uova leggermente sbattute e amalgamate bene. Unite il burro ammorbidito a temperatura ambiente e tagliato a pezzetti, un pizzico di sale e lavorate il composto con una frusta a media velocità fino ad ottenere una consistenza elastica. Coprite  la terrina con un canovaccio e lasciate lievitare l’impasto in un luogo tiepido  finché avrà raddoppiato il volume.

Imburrate degli stampini da babà o uno stampo fino all’ orlo, e lasciate riposare di nuovo: la pasta, lievitando, dovrò riempire del tutto lo stampo. Cuocete in forno preriscaldato a 180 C° per 20 minuti poi imbevete bene i dolcetti nello sciroppo caldo, bagnate con un po’ di rum o limoncello e servite ai tifosi in salotto. E vedrete che anche se la Lazio avrà perso per tre a zero, anche se Cavani avrà mancato il poker sbagliando un rigore, tutto filerà liscio come l’olio.  La dedica a Cavani è niente di più facile: quel giocatore è davvero dolce come nù Babà, senza di lui che Napoli sarebbe?

Letto 1048 volte