Gal Terre del Primitivo
Eventi in Puglia
Cantine San Marzano

Info territorio

  • Il nostro territorio: tra cavalli e pagghiari
    Oggi, tra nuove tecnologie e ricerca affannosa di energie alternative, anche l’agricoltura e il paesaggio del nostro territorio rischiano di…
  • Festa di San Giuseppe
    A San Marzano di S. G. la festa patronale è vissuta ancora oggi come un appuntamento corale importantissimo che si…
  • Santuario Madonna delle Grazie
    Il Santuario e il suo ambiente Situato nella zona orientale del capoluogo jonico, il Santuario della Madonna delle Grazie di…
  • Cenni storici su San Marzano
    Tracce, seppur frammentarie, del primo popolamento dell’ area sembrano risalire al neolitico ( attestate dalla presenza delle “grotte a botticella”…

Premio leggere lib(e)ri

Brigantaggio dell'alto salento

Vota questo articolo
(0 Voti)

Sabato 28 maggio 2011, presso la sala consiliare di Villa Castelli(Br) in Piazza Municipio, come ogni ultimo sabato del mese, l’Associazione “Settimana dei briganti - l’altra storia” ha organizzato il sabato brigantesco, con il convegno sul tema “Brigantaggio nell'alto Salento”. La Mission istituzionale dell’associazione è il revisionismo sulla storia dell’unità d’Italia e in particolare l’ analisi sotto una diversa lente storica il fenomeno del brigantaggio meridionale o resistenza antiunitaria, che negli anni immediatamente successivi alla proclamazione dell'unità, vide affiorare nelle popolazioni di tutto il Sud d'Italia.

Il fenomeno ebbe manifestazioni variegate in tutte le realtà locali, analizzando il brigantaggio nell’alto Salento, di cui il leader indiscusso nel territorio tarantino, fu Cosimo Mazzeo, detto Pizzichicchio, a cui San Marzano di San Giuseppe diede i natali. Oltre a ciò, sono state analizzate le complesse relazioni che legavano le donne e le amanti ai loro briganti. La tragica storia d'amore tra il brigante Francesco Monaco di Ceglie Messapica e Menica Rosa Martinelli, ne è un tragico esempio.



Il convegno è stato salutato dalle massime autorità e dai loro delegati dei comuni di Villa Castelli (Sindaco Francesco Nigro), San Marzano di San Giuseppe (Cataldo Capuzzimati consigliare comunale e rappresentate del Sindaco Giuseppe Borsci) e Ceglie Messapica (Sindaco Luigi Caroli). Sono intervenuti anche gli storici Mario Guagnano che ha relazionato su "Brigantaggio antiunitario nella Provincia di Taranto", e Michele Ciracì che ha relazionato su  "Brigantaggio a Ceglie Messapica: Francesco Monaco e Rosa Martinelli". Il convegno è stato inoltre arricchito  dall’importante presenza della delegazione della Pro Loco Marciana con l’intervento della presidente Genny Sapio, la compagnia teatrale “Inchiostro simpatico” con la narratrice Maria Antonietta Papari e l’attore Adriano Calzolaro, l’  Associazione "Terrae Nostrae" e l’Ass. "Yicuvra" di Mottola (TA) con il cantante Tony Greco, che insieme hanno presentato al pubblico, per la prima volta, lo spettacolo intitolato "La leggenda di Pizzichicchio" regia di Roberta Fiordiponti, testi di Giovanni Ragno, con una breve anteprima della rappresentazione teatrale che avverrà a San Marzano di San Giuseppe (TA) il prossimo 11 Giugno, durante il MedFestival, un itinerario culturale nel centro storico di San Marzano, volto a valorizzare e confrontare le esperienze culturali ed artistiche del Mediterraneo. In linea con i festeggiamenti dell’unità d’Italia, il tema dominante del MedFestival sarà il brigantaggio meridionale, con al centro l’importante appuntamento dello spettacolo teatrale dedicato a Pizzichicchio.

Letto 68449 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.