Gal Terre del Primitivo
Eventi in Puglia
Cantine San Marzano

Info territorio

  • Del brigantaggio meridionale
    Nell’animosa discussione sul difficile argomento del brigantaggio, si vuole riproporre una riflessione apparsa un paio di anni fa. Viene infatti…
  • Brigantaggio e Revisionismo
    Il brigantaggio, fenomeno storico che ha avuto origine e sviluppo nel neonato “meridione italiano” già Regno delle due Sicilie, è…
  • Itinerario Cantagallo
    SAN PIETRO E IL CANTO DEL GALLO La tradizione popolare racconta di questa parte del territorio ricco di pietre, da…
  • Feudi San Marzano
    La “Feudi di San Marzano” è solo l'ultima tappa di un cammino che parte da lontano. Nelle terre del primitivo,…

Premio leggere lib(e)ri

Origine del toponimo

Vota questo articolo
(4 Voti)

Le prime forme di insediamento nel territorio di San Marzano risalgono al II-I sec. a.C. , in particolare nella zona prospiciente Casa Rossa a confine con il feudo di Sava, nei pressi di contrada Pezza Padula, dove furono rinvenuti alcuni resti dell’antica strada romana La Sallentina e nel 1974 dopo un’indagine ad opera di Cosimo D’Angela  furono ritrovati alcuni resti di una villa rustica di età imperiale. Da questi antefatti è nata la presente ricerca sul toponimo locale,  come vogliono alcuni studi recenti, i quali affermano che il toponimo Marzano derivi dal nome della gens romana Marcia, stanziatasi in queste terre al tempo dell’impero e che, possedendo dei praedia in questa zona, ha lasciato il proprio gentilizio.

Questo fenomeno si è verificato per altri centri in provincia ionica Fabius per Faggiano, Fraganius per Fragagnano, Licinius per Lizzano e  (San) Marzano da Marcus della  famiglia Marcia, attestata in Terra d’Otranto anche da altri toponimi prediali e da iscrizioni funebri. Un’altra indagine sostiene che vi sia una derivazione da toponimi appartenenti al Pantheon romano e nel seguito cristianizzati. Come ad esempio Santa Venere in Calabria o Santasciana a Polignano, che all’origine erano delle statio romane intitolate alla dea Venere e al Dio Giano. Lo stesso procedimento potrebbe essersi verificato per S. Marzano e pensare ad una statio ad Martiis ubicata nei pressi di Casarossa e non dal prediale Marcianum.

Il prefisso San starebbe per indicare la cristianizzazione del primo centro romano dedicato ad una divinità pagana (Marte). Nel Medioevo compare il toponimo Sancti Marzani o Sanctus Marzanus che è riconducibile all’originario Martianum e non Marcianum.

Il toponimo medievale Sanctus Marzanus, si completa del suffisso di “San Giuseppe” nel XIX secolo, a seguito dell’unità d’Italia, per ottemperare a un regio Decreto che invitava i sindaci di quei comuni del Regno con denominazione uguale, a caratterizzarli con un suffisso che avesse incidenza sul vissuto della popolazione. Il 7 settembre del 1866, il sindaco Francesco Paolo Cavallo, decretò che il paese si denominasse San Marzano di San Giuseppe, per la nota devozione popolare al Santo.

Letto 26480 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.